Il giovane Moroni si impone nel New-Open di Lugano

L’ottava edizione del New Open di Lugano ha riservato parecchie sorprese ed emozioni. La manifestazione, organizzata dal team di David Camponovo e tenutasi presso l’Albergo Pestalozzi, era caratterizzata per la prima volta dalla suddivisione in due categorie (A e B).

A primeggiare nell’Open A è stato il giovane Luca Moroni. Il talento italiano ha sorpreso tutti e con 5 punti ha preceduto il connazionale maestro fide Franco Misiano e il ticinese Fabrizio Patuzzo. “Solo” quinto il grande maestro e numero 1 del torneo Alexandre Dgebuadze, bloccato sul pari sia dal già citato Patuzzo che da Aurelio Colmenares. Con ben 15 titolati, il torneo è stato di assoluto valore internazionale.

Un altro italiano si è imposto nell’Open B. Giacomo Guidi ha rispettato i favori dei pronostici e si è imposto davanti ai giovani Sarah Hund e Adriano Käppeli. Tutti e tre i contendenti hanno chiuso il torneo con 4 punti, a dimostrazione di un grandissimo equilibrio. Complimenti soprattutto al bellinzonese Adriano, che con un gioco a tratti spumeggiante ha ottenuto un ottimo podio.

Nella finale del Campionato Ticinese alla Cieca, Aurelio Colmenares ha conservato il titolo sconfiggendo Fabrizio Patuzzo. Il luganese ha saputo gestire meglio le fatiche dell’open e ha approfittato di una mossa impossibile del mendrisiense.

Risultati completi:
Open A
Open B

Partite: VII Open Lugano

Sito ufficiale: www.scaccomatto.ch

Doppia presenza ticinese a Bad Ragaz, con Gabriele Botta e Massimo Maffioli che chiudono il torneo con 4.5 punti su 7 rispettivamente ai ranghi 16 e 21. Per il primo c’è forse un po’ di delusione pensando ad esempio che dopo 5 turni era in testa al torneo, mentre per il secondo la performance è sicuramente positiva viste le 33 posizioni migliorate dalla lista di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.