Tornei natalizi: Ferrari e Medici in evidenza

FerrariMatteoLe festività natalizie sono di solito un ottimo periodo per gli amanti del nobil giuoco per trovare un po’ di tempo per cimentarsi in uno dei tornei che il calendario propone. Ad essere sincero la maggior parte dei ticinesi ha preferito dedicarsi al riposo, ma i pochi che hanno giocato nelle varie manifestazioni hanno sicuramente venduto cara la pelle.

Comincio la nostra carrellata dei risultati dall’Open di Adelboden, torneo organizzato dal Team SwissChessTour tra il 13 e il 15 dicembre. Oltre all’organizzatore Claudio Boschetti, era presente anche Simone Medici. Il primo ha concluso il torneo all’ottavo rango con 2.5 punti in 5 incontri, mentre il secondo ha conquistato un ottimo terzo posto con 3.5 punti. In testa in solitaria dopo quattro turni, fatale per Simone la sconfitta all’ultimo turno contro l’IM Gajsin.

La coppia Medici-Boschetti si è data appuntamento per il secondo hanno consecutivo all’Open di Robecchetto (27-30 dicembre). I due ticinesi hanno entrambi conquistato 3.5 punti (in 6 incontri), conquistando rispettivamente il sesto e decimo posto. Tra i vari risultati da citare il pareggio di Simone contro l’IM Aranovitch.

A Zurigo a tenere alto il nome del Ticino ci ha pensato Matteo Ferrari (foto ©G. Kradolfer). Al rientro dopo 3 anni di inattività il lodrinese ha inanellato una serie impressionante di risultati positivi, contraddistinti da un gioco brillante e preciso. Testa di serie numero 110 dell'”Allgemeines Turnier”, con 6 punti conquistati in 7 incontri, Matteo ha ottenuto un ottimo settimo rango finale, a pari merito con il secondo classificato. Peccato quindi per il Buchholz sfavorevole.
Anonimo e sottotono il torneo del sottoscritto: con 4.5 punti ho dovuto accontentarmi del 47esimo rango finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.