Ticinesi in evidenza al primo festival di Omegna

La collaborazione fra il Circolo Scacchistico del Cusio e SwissCHessTour ha permesso di organizzare un torneo internazionale nella splendida Omegna. Il magico lago d’Orta ha attirato una cinquantina di giocatori provenienti da 9 nazioni e che non hanno dato al torneo unicamente un  tocco d’interna-zionalità, ma hanno anche riempito le due strutture alberghiere di Omegna.

Mentre gli scacchisti giocavano, i loro famigliari e/o accompagnatori si sono goduti dei bagni di sole sulle rive del lago d’Orta o del lido d’Omegna.

Il nuovo festival scacchistico di Omegna ha tutte le carte in regola per divenire una tappa fissa nel panorama scacchistico italiano. Con le sue infrastrutture accontenta tutte le esigenze: dispone di un fantastico campeggio nelle vicinanze, di B&B a tariffa modica e di 2 alberghi moderni e ben gestiti. Anche i prezzi nei bar del centro o di pernottamento sono assolutamente economici e invitanti.

Per lo scrivente Omegna è stata una vera e propria scoperta. Gente simpatica e cordiale in un piccolo paradiso tutto da scoprire. L’edizione 2014 avrà luogo nella prima settimana d’agosto e manterrà questa formula di 6 turni in quattro giorni.

Ottimi risultati per i piemontesi e i ticinesi presenti. Vincitore, Marco Angelini di Novara. Secondo assoluto Claudio Boschetti, quarto Simone Medici, e sesto lo chef-scacchista luganese Simone Bianchi. Il vincitore Angelini ha concesso un mezzo punto solamente al forte FM veronese Valerio Luciani. Il simpaticissimo Valerio, editore dell’Italia Scacchistica e rinforzo della squadra luganese SGM, è giunto solamente terzo poiché per vincere il torneo era costretto ad ottenere un punto intero contro lo scrivente. Forzando una posizione equilibrata, ha sciupato un sicuro secondo posto. Lo ammiro molto per la sua voglia di lottare senza compromessi. Grazie a questa sua grinta è riuscito a vincere molti tornei in Italia e anche il recente Open di Lugano-Paradiso. Purtroppo l’eccessivo rischio non viene sempre premiato. Ma, come dicono gli americani: “no risk, no fun!” Forza Valerio!

L’Open è stato magistralmente diretto dal duo-arbitrale Coqueraut-Migliorini e, i partecipanti sono stati tutti sportivissimi. Ho avuto modo di stringere nuove amicizie e sicuramente tornerò in quel di Omegna per qualche giornata di vacanze con mia moglie.

Maggiori dettagli: www.swisschesstour.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.