Problemi 05-2013

Problemi 05-2013

Terra situata tra due continenti, 6,5 km2 di superficie, dominata da una roccia che sporge 426 m dal mare e nel cui interno si nasconde un bunker per 15’000 soldati costruito dalle forze alleate durante la seconda guerra mondiale.

Un aeroporto la cui pista parte nell’oceano atlantico e termina nel mare mediterraneo attraversando una strada di quattro corsie munita, per ovvie ragioni, di barriere che fermano il traffico durante il decollo e l’atterraggio degli aerei.

Circa 30’000 abitanti e un numero maggiore di sedi di società che approfittano delle favorevoli condizioni fiscali del paese. Un unico campo di calcio in cui si disputano tutte le partite del campionato nazionale.

Queste sono solo alcune delle particolarità della Gibilterra, dipendenza d’oltremare del Regno Unito, che a gennaio ha pure organizzato per l’undicesima volta uno dei più prestigiosi open di scacchi con la partecipazione di ben 250 scacchisti tra cui otto giocatori con oltre 2700 ELO.

Dopo dieci turni quattro giocatori (il russo Vitiugov,il francese Vachier-Lagrave, l’indiano Sandipan e l’inglese Short) si trovarono soli al comando con 8 punti e dovettero contendersi il titolo tramite delle partite semilampo di sparggio. Infine vinse Nikita Vitiugov che sconfisse in finale Nigel Short (vincitore dell’edizione 2012).

Migliore donna al 13° rango dei la cinese Zhao Xue con 7.5 punti . Migliore svizzero al 23° Rango Joe Gallagher con 7 punti.

Dell’Open di Gibilterra vi propongo 8 interessanti problemi nella scheda allegata.

Problemi 05-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.