GdP 12.10.12

La prima edizione del Boat Open Lago Maggiore ha visto ai nastri di partenza 18 giocatori che, a bordo di un battello, hanno potuto assaporare appieno un weekend di fine estate sulle rive del lago Verbano. Il candidato maestro italiano Mauro Barletta ha confermato i favori dei pronostici vincendo il torneo con 4.5 punti. Secondo rango, con 4 punti, per l’organizzatore-giocatore Claudio Boschetti.  Oltre all’intraprendente Boschetti, il torneo ha visto tra i partecipanti altri 3 ticinesi: Simone Medici (6°, 3pt), Simone Bianchi (7°, 3pt) e Marco Piona (11°, 2pt).

Il Torneo Rapid Villadossola, andato in scena nel mese di agosto, ha visto l’ottimo argento del Momò Simone Medici battuto solamente dal Grande Maestro filippino Roland Salvador. Hanno preso parte al torneo rapido anche Boschetti e il luganese Antonio Schneider, risultato poi miglior senior.

Infine, l’Open di Biella dove gli appassionati Medici e Boschetti – questa volta – hanno terminato solamente a metà clas­sifica (punti.2,5/5). Complimenti comunque per il gran numero di tornei disputati!

Team Cup:le Aquile di Lugano, al loro 14esimo anno di competizione hanno terminato la loro corsa allo stadio dei quarti di finale. Il favorito Reti di Zurigo, già giustiziere l’anno scorso, ha superato sabato 6 ottobre al ristorante Dolly in via Tesserete a Lugano i luganesi per  3,5 a 0,5. Il sottoscritto in team cup da 15 anni stila comunque un bilancio favorevole; questa sfida è stata più equilibrata di quanto possa mostrare il risultato. Peccato per la giornata storta del giovane talento Botta e di una posizione molto promettente del “cuoco” Simone Bianchi che ha perso una stupenda partita. Per contro nulla ha potuto Dario Cittadini contro il GM Bogner mentre il capitano pattava una partita ormai inutile contro il ticinese del Reti Massimo Maffioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.