GdP 31.8.12

Oggi vi aggiorniamo su due giovani ragazzi che stanno dedicando, con intensità diversa, la loro vita al “nobil giuoco”.Il “luganese” Fabiano Caruana, è entrato in pianta stabile tra i top ten al mondo; ora dopo una cavalcata ininterrotta, durata gli ultimi 5 anni in cui ha velocemente scalato la classifica, si presta a fare lo scalino più difficile: entrare nei top 4 al mondo!

Merito a Fabiano, tra l’altro il più giovane scacchista italiano ad avere conseguito il titolo di Grande Maestro, ottenuto appunto nel 2007 a soli 14 anni, ma un plauso va alla federazione italiana per aver puntato sui giovani. Da anni ormai i vari campionati giovanili italiani sono diventati “un affare” per gli organizzatori, visto la massiccia partecipazione.

Concludiamo questo scritto dedicato al movimento italiano in espansione precisando che Fabiano da settembre 2010 ha superato Elo 2700! E che oggi vanta 2775 punti.

Il primo giocatore al mondo under 20 avrà ora un periodo super impegnato iniziando dal Grand Prix  che avrà la sua prima tappa in Messico e ora inizia, come detto prima, lo scalino più difficile. Forza Fabiano!

Tornando alle nostre latitudini riportiamo con piacere un’ottima performance ai campionati del mondo universitari del ticinese Gabriele Botta, che con 5.5 punti in nove partite ha saputo conquistare un prestigioso nono posto assoluto.  La prossima rubrica  sarà dedicata proprio a lui.

Per la cronaca il torneo è stato vinto dal grande maestro cinese Xianghzi Bu, che ha concluso il torneo con 8 punti su 9. La Cina è un altro esempio di Nazione che ha scelto (in questo caso in tutti gli sport) di investire molto sui giovani. Sì, perché senza investimenti che spalleggiamo gli sforzi individuali i giovani talenti avranno sempre più difficoltà ad imporsi nello sport che conta. Ieri, oggi e soprattutto domani è diventato tutto più difficile;  non dobbiamo dimenticare che nel mondo giocano milioni di giocatori… e per emergere non serve solo il talento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.