WUC: Botta chiude nella top 10

Ai campionati del mondo universitari (World University Championship) buon nono rango del ticinese Gabriele Botta, che con 5.5 punti in nove partite ha saputo guadagnare 5 posizioni sulla lista di partenza.

Osservando la classifica nuda e cruda, la prestazione di Gabriele a Guimarães (Portogallo) potrebbe apparire molto brillante, ma in realtà durante l’arco del torneo ha dovuto concedere diversi pari contro avversari sulla carta più deboli e spesso in posizioni superiori. Incapace di risultare particolarmente incisivo nella prima parte della manifestazione, solo nel finale ha saputo alzare il suo livello, conquistando 4 punti negli ultimi 5 turni. La sua prestazione rimane comunque leggermente inferiore alle aspettative, con una performance di 2210 elo. Le note positive sono sicuramente la buona prova di solidità (una sola sconfitta), la vittoria contro il connazionale FM Marco Gaehler e il pareggio contro il GM polacco Jacek Tomczak.

La classifica finale del campionato ha visto il dominio del grande maestro cinese Xianghzi Bu, che ha concluso il torneo con 8 punti su 9 e ha lasciato alle spalle 5 polacchi. Settimo posto con 6 punti per l’IM lucernese Oliver Kurmann. Seguono gli altri svizzeri: 15. Marco Gaehler (5pt), 19. Jonas Wyss (4.5pt), 23. Julian Schaerer (4pt).

Parallelamente si sono svolti in Repubblica Ceca i Campionati Europei Giovanili. A brillare maggiormante è stato il FM Nico Georgiadis, che con il suo settimo rango (6.5pt su 9) ha ottenuta il miglior piazzamento di un giovane giocatore svizzero in un campionato internazionale, dopo il bronzo conquistato da Florian Jenni agli European Youth Championship 2000. Nella stessa fascia di età (U16) ha convinto anche Noël Studer. Il neo incoronato campione svizzero juniori e studenti ha ottenuto con una prestazione di 2262 ELO un buon 19esimo rango. Nessuno degli altri 5 svizzeri presenti hanno superato la soglia del 50%: Gabriel Gähwiler (U18, 4.5pt, 41.), Patrik Grandadam (U16, 4.5pt, 63.), Martin Schweighoffer (U14, 3.5pt, 103.), Peter Wallmüller (U12, 3.5pt, 112.) e Nam Nguyen Khang (U12, 3.5pt, 119).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.