Ticinesi si fanno onore a Martigny

Se gli indiani hanno dominato l’Open di Martigny 2012, i 5 ticinesi presenti non hanno di certo sfigurato.

Gabriele Botta, testa di serie numero 13, ha chiuso il torneo al sesto rango, uscendo imbattutto dopo 7 turni. I suoi 5 punti sono conditi da 4 pareggi: contro il GM B. Adhiban (nr. 2, 2558), l’IM B. Filipovic, l’IM V. Vishnu Prasanna e nel derby con Aurelio Colmenares.
Pure il luganese ha ottenuto 5 punti, ma incappato in una brutta sconfitta nel secondo turno e penalizzato da un buchholz non particolarmente elevato si è dovuto “accontentare” del 13esimo rango finale, comunque 7 posizioni in meno rispetto alla lista di partenza. Oltre al buon piazzamento Aurelio può ritenersi soddisfatto di aver vinto il match contro Fabrizio Patuzzo e di aver così aggiunto un altro punto a suo favore nel head-to-head.
Il giocatore momò ha ottenuto mezzo punto in meno rispetto ai suoi amici-rivali ed ha chiuso il torneo al 18esimo rango, permettendosi di battere l’IM francese E. Mensch e pareggiare contro l’IM A. Huss, che qualche mese fa ha vinto il titolo di Bundesmeister 2012.
Simone Medici, con il suo 50%, si è accontentato del 42esimo rango e ha dovuto accettare l’amarezza della sconfitta nel derby contro Patuzzo. Si è permesso comunque di fermare sul pari l’atleta di casa, il maestro FIDE G. Nueesch.
Torneo privo di particolari sussulti o exploit per il quinto scacchista ticinese presente in Vallese. Dario Cittadini, con i suoi 3 punti, è giunto al 58esimo rango finale sugli 88 presenti.

Risultati completi su: http://www.uve-wsb.ch/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.